IO-Link Wireless

La svolta senza fili della comunicazione ultimo metro

io link banner

La comunicazione wireless offre molte opportunità e vantaggi per le aziende manifatturiere, ma se in settori più commerciali WLAN e Bluetooth hanno preso piede da tempo, in ambito industriale si sono rivelate deboli a causa di limiti ridotta affidabilità, scarsa disponibilità e bassa velocità. IO-Link Wireless offre finalmente una soluzione di livello per concretizzare le potenzialità della comunicazione wireless anche in ambito produttivo.

IO-Link Wireless: quali utilità?

I trend di mercato dimostrano che periferie decentrate e dispositivi bordo macchina sono sempre più importanti. In questi segmenti la tecnologia IO-Link ha saputo trovare la propria collocazione ed incrementando prestazioni, funzionalità ed integrazione. Questa tendenza deve però scontrarsi con frequenti difficoltà di cablaggio, particolarmente significative soprattutto per dispositivi così periferici. Il ricorso a soluzioni wireless è dunque estremamente interessante per questo ambito, sia per attività di revamping, sia per la creazione ex novo di applicazioni caratterizzate dal movimento o da stringenti esigenze di igienicità.

IO-Link Wireless è un protocollo di comunicazione wireless universale deterministico, a bassa latenza (5 msec), altamente affidabile e scalabile. Basato sullo standard IO-Link IEC 61131-9, è progettato specificamente per l’automazione di fabbrica ed è pensato per il collegamento con altre reti, sia cablate che wireless.

netFIELD IO-Link Wireless: le soluzioni

La piattaforma tecnologica netFIELD si è recentemente arricchita di importanti soluzioni per la connettività in IO-Link Wireless.

netFIELD IO-Link Device Wireless Master è l’innovativa ciabatta che permette di integrare fino a 16 diversi dispositivi IO-Link in modalità wireless all’interno di reti PROFINET, EtherNet/IP ed EtherCAT.

Sua controparte, netFIELD Device IO-Link Wireless Bridge  è un compatto dispositivo di accoppiamento da collegare direttamente ai device IO Link per dotarli di una comunicazione wireless veloce e affidabile.

Entrambi i dispositivi sono classificati IP67 e possono dunque essere installati direttamente a bordo macchina, senza necessità di venire protetti all’interno di quadri elettrici.

Il loro impiego combinato consente di integrare i sensori presenti in macchine ed impianti in modo semplice e affidabile nelle reti industriali.